PT Escapes & Tips


THE AMAZING MIXOLOGY NIGHT @ CASA MARTINI

Una serata tra donne all’insegna del famoso Martini con #Pinktrotters


Share this post on social media!

Siamo partite da Milano alle 16.30 alla volta di Pessione, nei pressi di Chieri, dove si trova Casa Martini luogo in cui Rossi, Martini e Sola nel 1863 crearono il Vermouth più famoso al mondo: Martini Rosso.
Qui ci ha accolte una splendida location: l'antica residenza in cui, un anno dopo la nascita dell'impresa, i soci si trasferirono per seguire da vicino la produzione. Al pian terreno vi era la cantina, che oggi ospita il museo dedicato al vino e all'azienda, e nei piani superiori gli appartamenti familiari, attualmente sede della Terrazza Martini.



Dietro a questa dimora, sorgono gli uffici e l'unico luogo al mondo in cui viene prodotto il Martini! Si hai capito bene:

tutta la produzione mondiale di questa famosa bevanda parte da qui!

Vengono prodotte circa 4000 bottiglie al giorno.
Il luogo in cui la fabbrica sorse non fu casuale, si trova attaccata alla via ferroviaria Torino – Genova. È un ottima posizione perché le bottiglie potevano essere subito caricate sui treni e trasportate a Genova, da cui via mare partivano per tutto il Mondo.

Sono presenti anche degli speciali binari che permettevano al treno di entrare direttamente in fabbrica.

Museo enologico di Casa Martini

All'interno dell'antica cantina è presente uno dei musei di Storia dell'Enologia più importanti al Mondo, con una collezione di oltre 600 pezzi.

E' diviso per epoche storiche dal mondo greco-latino fino alla metà del secolo scorso.

Il vino nell'antichità poteva essere bevuto puro solo durante le funzioni religiose, negli altri momenti veniva alleggerito con acqua o con il miele.

Sono presenti numerosi torchi per pressare l'uva, tra cui uno molto grande costruito utilizzando un intero tronco di un albero e per cui è stato necessario abbattere dei muri della cantina per permetterne la posa.

Martini Academy – Corso Mixology



Questa è sicuramente la parte della serata che quasi tutte le ragazze, me compresa, attendevano dal momento della prenotazione.
Poco prima dell'entrata della Gallery Mondo Martini, sulla sinistra c'è un enorme botte che è stata trasformata in una porta dietro la quale vi è la Martini Academy.

Appena entrata, vedrai, in alcuni sacchi di canapa, una selezione di alcune delle erbe utilizzate nella produzione, naturalmente non sono tutte perchè, come detto prima, la ricetta è segreta.

Ed iniziamo il nostro corso di Mixology!

Il ghiaccio nel bicchiere di un cocktail deve essere abbondante in modo da farlo rimanere fresco fino alla fine del drink. Quindi ragazze abbondate!

Un bravo bar-tender sa bene, inoltre, che gli alcolici vanno mescolati dal basso verso l'alto e non in senso circolare perchè l'alcol è più pesante delle altre bevande e rimane sul fondo del bicchiere!





Martini Tonic

Il Martini Tonic era molto diffuso negli anni 90 e può essere preparato con una qualsiasi delle 3 tipologie classiche di Martini: Rosato, Bianco e Rosso.

  1. Riempi il bicchiere di cubetti di ghiaccio;
  2. Aggiungi metà bicchiere del tuo Martini preferito;
  3. e l'altra metà con acqua tonica;
  4. Mescola bene.
A seconda della tipologia di Martini utilizzata dovrai decorare il cocktail nel seguente modo:

  • per il Rosato, con uno spicchio di pompelmo;
  • per il Bianco, con una rondella di lime;
  • per il Rosso, con uno spicchio di arancia.

Milano-Torino

Il nome di questo cocktail deriva dall'origine dei suoi ingredienti: il Bitter nacque a Milano, mentre il Vermouth a Torino. Da qui Milano Torino o Torino Milano, a seconda del luogo in cui siete.

  1. Riempi il bicchiere con un dito e mezzo di bitter;
  2. Aggiungi del Martini Rosso nella stessa quantità;
  3. Riempi con ghiaccio e mescola.
Questo cocktail è alla base di altri 3, vediamoli!

Americano

In America si utilizzava ovunque la soda e per questo gli americani cominciarono a chiedere nei nostri bar di aggiungere al Milano Torino la loro bevanda preferita. Da qui iniziò a chiamarsi Milano Torino alla americana e poi Americano.

Negroni

Il Conte Camillo Negroni, intorno al 1920, aveva l'abitudine di ordinare un Americanocome aperitivo, un giorno chiese al barista di fiducia di sostituire la classica soda con del gin per avere un drink più grintoso. Da qui molti cominciarono a chiedere di bere la stessa bevanda che aveva preso il conte e poi diventò il drink Negroni.

Negroni Sbagliato

Un barista, un giorno, al posto di prendere la bottiglia del gin mentre stava preparando un Negroni, versò per sbaglio dello spumante Brut e così venne creato il Negroni Sbagliato.


Light Dinner in Terrazza Martini

Dopo esserci cimentate nella preparazione dei cocktail, ci attende una Light Dinner nella famosa Terrazza Martini!




Gli antipasti erano a buffet: dell'ottimo salmone affumicato, del gazpacho con gambero crudo e dell'insalata patate e polpo sono state le mie scelte.





Vi era poi un assaggio di trofie al pesto con pomodorini ed un dolce fantastico: il tiramisù alle pesche. Veramente buono!

Il tutto accompagnato naturalmente da una splendida bottiglia di Spumante Martini Asti.

E siamo, purtroppo, arrivate alla fine di questa fantastica serata tutta al femminile.

Ringraziando Casa Martini per l'ospitalità e per gli omaggi, un grande saluto da me e dalle mie amiche Pinktrotters:

.... Viaggiando a Testa Alta

Kiss Kiss,

Cassandra Testa



















Share this post on social media!


Find your flight or train to this location using Wanderio!

RELATED POSTS

buzzoole code