PT Escapes & Tips


TAORMINA, ORTIGIA, MARZAMEMI, NOTO: INCANTO SICILIANO

Taormina, Ortigia, Marzamemi e Noto sono posti incantevoli nel Sud-Est della Sicilia. Se volete trascorrere un weekend lungo in questa meravigliosa terra vi diamo i nostri migliori consigli!


Share this post on social media!

Taormina, Ortigia, Marzamemi, Noto: sono localizzate nella parte più a Sud-Est della Trinacria, della terra più ricca di storia e colori d'Italia. Noi abbiamo trascorso un lungo weekend in questi posti splendidi e vogliamo elencarvi i nostri migliori consigli, di città in città.

TAORMINA - Cosa vedere:
Noi consigliamo di dormire almeno 2 notti a Taormina e di visitare in centro il parco della Villa Comunale (merita davvero!) con piante secolari e strutture in pietra rimaste intatte dal XVI secolo. I negozi in centro sono molto curati e di alto livello. Isola Bella verso il mare è un altro punto panoramico e suggestivo da non perdere. Potete fare un giro verso Giardini Naxos ma a parte il lungomare per una passeggiata rilassante, il paese non ha nulla di speciale.













TAORMINA - Dove alloggiare:
El Jebel Taormina: 5* Lusso, in pieno centro. Struttura antica ristrutturata di recente. Non è tra le soluzioni più economiche, ma merita sia per la struttura, che per la posizione. Merita una menzione speciale per la terrazza dove poter fare un aperitivo con la migliore visuale del Golfo di Taormina e dell'Etna in tutto il suo spettacolo.











Villa Mon Repos: Localizzata più verso il mare, con la visuale dell'Isola Bella dalle camere che danno verso il mare e dalla zona giardino e piscina, molto curati, ambiente perfetto anche per cerimonie private. La villa è l'ex casinò di Taormina, rivisitato a luogo calmo ed elegante dove soggiornare, se si vuole stare più vicini al mare rispetto al centro di Taormina. In macchina lo si raggiunge in 5 minuti comunque.









Villa Sirena by Diego Dalla Palma: Villa storica del 1906 anch'essa localizzata nel cuore di Taormina, curata dallo stile del famoso make up artist Diego Dalla Palma. Un gioiello di boutique hotel di 5 stanze ognuna diversa dall'altra, arredate con stile eccentrico ma sempre distinto. Noi non vediamo l'ora di poterci alloggiare!

Villa Carlotta: Se volete restare in centro ma beneficiare anche della piscina privata, Villa Carlotta è la scelta ideale. Palazzo storico dagli elementi arabeggianti, merita una visita dell'area giardino e piscina, nonché della terrazza dove viene servita la colazione. Visuali mozzafiato.

TAORMINA - Dove mangiare:
Vineria Modì: locale piccolo ma ben curato, gestito da giovanissimi ragazzi del luogo che rivisitano i classici piatti siciliani, con un pizzico di modernità e originalità. Buonissima la scelta dei vini.
Il Delfino: a Mazzarò sul mare se si vuole mangiare buon pesce fresco con vista mare.
Trattoria Don Camillo: tipico locale dai piatti tradizionali e autentici sapori di Taormina. Bam Bar: per la migliore granita a Taormina.





TAORMINA - Dove fare serata:
Morgana: Il più fashion a Taormina! Bello il locale, buoni i cocktails, belle le serate in musica. Il cortile interno è molto curato e trendy.
Flamingo: anche qui cocktails e musica fino a tarda notte, tra le scalinate e le viuzze del centro città.
La Giara: età media più bassa rispetto agli altri locali, ma comunque divertente per una serata danzante.
Hotel Metropole: aperitivo romantico con visuale e piano bar, in location elegante e
Daiquiri: per un buon drink su cuscini e scaletta all'angolo della suggestiva Piazza Duomo in centro a Taormina.







NOTO - Cosa vedere:
Dopo 2 notti a Taormina, noi consigliamo di dirigervi in macchina verso Noto, di visitarla, pranzare lì, per poi alloggiare in zona Marzamemi.
A Noto il centro la fa da padrone, insieme al Barocco e Rococò delle molteplici Chiese. Bello salire sul campanile della Chiesa di San Carlo al Corso, da cui si ha la visuale completa della città. La Cattedrale è spettacolare, insieme a quella di San Domenico.







NOTO - Dove mangiare:
Dammuso Baglieri: Locale della famiglia Barbieri, la cui cucina siciliana doc utilizza prodotti coltivati e prodotti dalla stessa proprietà. Bello lo stile sobrio e chic e favoloso l'antipasto crostone con ricotta olive e pomodoro di Pachino.
Crocifisso: localizzato nelle vie più in alto rispetto al centro, offre una cucina tradizionale rivisitata, con impiattamenti davvero speciali. Da diversi anni il Ristorante Crocifisso è inserito nelle prestigiose guide de L'Espresso, del Gambero Rosso e da tre anni è nella sezione Bib Gourmand della Michelin.








MARZAMEMI - Cosa vedere:
Il villaggio di pescatori a ridosso del mare merita una visita e delle foto spettacolari, soprattutto in orario tramonto. La piazzetta principale è il ritrovo principale di tutto il paese, circondata da ristorantini, bar e negozietti deliziosi con prodotti e brand locali.







MARZAMEMI - Dove mangiare:
Suruq: più per drink, aperitivi e serate danzanti che per mangiare, merita una visita.
Cortile Arabo: miglior pesce con terrazza sul mare a Marzamemi.
La Cialoma: se volete sempre mangiare piatti tradizionali di pesce, ma in ambiente più conviviale al centro della piazza principale di Marzamemi, questo locale è più adatto a voi.
Il Principino: un'altra alternativa per dell'ottimo pesce fresco in centro a Marzamemi.
Il Ciclope (a Pachino): se si ha voglia di visitare il paese di Pachino, patria dei migliori pomodori ciliegini Italiani.
Scala (a Portopalo di Capopassero): non è un locale bello esteticamente, ma si mangia davvero bene.

MARZAMEMI - Dove alloggiare:
Castello Tafuri: anche se non esattamente in centro a Marzamemi ma a 10 minuti di macchina, merita semplicemente di alloggiarvi, sia per la location a picco sul mare, sia per la pulizia, la cura e la ricca colazione offerta. Bellissimo anche lo spazio piscina.









ORTIGIA - Cosa vedere:
Ad Ortigia si arriva ed è già un incanto. Ortigia è un'isola collegata a Siracusa da due ponti, attraversabili in macchina. Si trova subito parcheggio in zona porto e poi si cammina per la cittadina dalle pietre bianche e dai negozi molto tradizionali, sia per prodotti alimentari che di artigianato. La piazza principale e il Duomo meritano entrambi una visita, anche all'interno. Poi si prosegue sul lungomare per visitare la Fonte Aretusa e in fondo al lungomare, il Castel Maniace.







ORTIGIA - Dove mangiare:
La Lisca (Antico mercato del pesce): L'antico mercato di Ortigia c'è tutti i giorni ed è uno spettacolo da visitare e da vivere. La Lisca è uno di quei ristorantini che ha i tavoli tra le bancarelle del mercato.
Carnezzeria (Antico mercato del pesce): miglior street food a Ortigia, sempre immerso nell'antico mercato della cittadina. Consigliamo vivamente la caponata di tonno e la pasta alla Siciliana!!
Divino Mare: Ristorantino più tradizionale nell'ambiente, a base di pesce principalmente. Merita per le ostriche fresche.




Allora... cosa aspettate a prenotare un bel weekend lungo nel sud-est della Sicilia, tra le province di Messina, Catania e Siracusa?

Keep on Pinktrotting!



Share this post on social media!


Find your flight or train to this location using Wanderio!

RELATED POSTS

buzzoole code